Sentieri di San Simeone

Il sentiero parte vicino la grande campagna, luogo la via principale, ove nel suo primo tratto digrada fino ad arrivare alla chiesa si San Simeone, dalla quale dista dieci minuti a piedi. Da San Simeone si estende la vista su quasi tutto il territorio attraverso il quale scorr il sentiero: la natura intatta e i pittoreschi villagi vi accompagneranno lungo tutto il viaggio. Segue poi un aspra discesa di circa mezz'ora, luogo, in primavera ricco di asparagi. Il primo villagio sito sul sentiero sono i Žlepčari. In paese si trova un rudere del mulino ad acqua, mentre cinquanta metri piu lontano vi e la sorgente.
La famiglia Poldrugovac ospitero chi vorro ristorarsi. Il viottolo prosegue attraversando la valle fino alla curva contrassegnata, dove continua inseguendo un ruscello. Una quindicina di minuti ancora e ci troveremo sul vecchio ponte la cascata Sopot, un fenomeno naturale sconosciuto e attraente. Lo spazio attorno al ponte e piacevole per chi volesse riposarsi o magari, adatto per una colazione in campagna. Partendo dal ponte, camminando altri cinque minuti in salita arriviamo al villaggio Floričići, dove ancora 50 minuti in salita arriviamo al villaggio Lovrići.
La chiesa di Santo Stefano con il suo campanile dista una decina di minuti, mentre la chiesa di Santa Maria Maddalena, venticinue minuti a piedi dal villagio Lovrići.
Il monte sul quale e' ubicata la chiesa della Santa Maria Maddalena e' uno stupendo belvedere. Da qui prosegue il sentiero andando verso il monte Piscelak, distante circa 20 minuti. Ai piedi del monte sgorga l'acqua dalla sorgente per quale gli bitanti sostengono non si secchi mai. Da qui, altri 50 minuti a piedi attraversando la natura, mentre l'accesso alla civilta' e' dato lungo la strada principale, accanto alla vecchia cappella, un centinaio di metri distante dal punto dove era iniyiato il sentiero.

Nuova mapa (20.06.2015.) - pdf

Copyright Central Istria 2014. - 2018.