Pisino - Ispirazione

Jules Verne

Jules Verne non è mai stato a Pisino. Oggi sappiamo che nel suo romanzo "Matijaš Sandorf" (1885) ha abbondantemente usato le descrizioni che gli furono pubblicate dai numerosi scrittori di viaggi che visitarono questa città insolita nel cuore dell'Istria. Nel punto in cui si collegano l'Istra "rossa" e la "grigia", il torrente Pazinčica, che un tempo era adibito alla costa occidentale dell'Istria ed era entrato nel Canale di Leme, divenne uno dei monumenti più monumentali - Pazinka jama (Fobia di Pisino). I passeggeri che precedettero Verne registrarono le leggende legate al flusso sotterraneo di Pazinčica, che lo servirono per intrecciare il lavoro del suo romanzo. Tre conti ungheresi, guidati da Matijaš Sandorf, furono detenuti nel castello di Pazin, costruito sulle falesie dello stagno di Pisino. Da lì volò la notte tempestosa, e Pazinčica irruppe nel sottosuolo, per vedere di nuovo la luce nel Canale di Leme.

Vladimir Nazor

Foiba di Pisino e Castello sono state diverse volte fonte d'ispirazione e Vladimir Nazor, che all'inizio del XX secolo ha lavorato come professore di vecchio Liceo di Pisino. Lungo la riva di Pazinčica, proprio sotto il castello di Pisino, il siluro ha recentemente riscoperto una superficie di pietra di due metri con una cupola che assomiglia irresistibilmente a un'impronta gigantesca. Questa pietra ispirò Nazor a registrare la sua leggenda sul Dragonja, che aprì l'ingresso di Pazinčica negli inferi con un solo colpo di piede?

Dante Alighieri

Non è alcuna prova concreta che Dante Alighieri fosse a Pisino. Ma da parte sua, viene menzionata Pola e le isole del Quarnero e descrive l'abisso di Pisino.

Grad Pazin Općina Cerovlje Općina Gračišće Općina Karojba Općina Lupoglav Općina Pićan Općina Sveti Lovreč Općina Sveti Petar u Šumi Općina Tinjan

Copyright Central Istria 2019.