Lupoglav (Lupogliano)

Lupoglav

Lupoglav (Lupogliano) è situato all'incrocio delle strade dove, dalla direzione Trieste-Fiume si dirama la strada che porta verso il centro della penisola. Oggi è il centro del comune che si estende fino ai pendii di Monte Maggiore e di Ciceria, e a sud fino a Boljunsko Polje (Piani di ogliuno). È un abitato pieno di case autonome, costruite recentemente e situate intorno alla strada, ma senza una riconoscibile verticale del campanile, che negli altri abitati dell'Istria ci indica subito il loro centro.

Come mai? Per poter capire la situazione odierna è necessario innalzare lo sguardo verso i pendii ripidi della Ciceria e cercare, con lo sguardo, l'altura sulla quale già nella metà del 17 ̊ secolo si innalzava il castello Mahrenfels, la sede della Signoria di Lupogliano. Il castello era ubicato a circa 1,5 km ad est dall'odierno abitato.

Il Castello Brigido

A circa 350 metri dalla stazione ferroviaria verso est troveremo a sinistra un'antica costruzione circondata da un alto muro di pietra. Non si tratta dell'antico Mahrenfels ma di un complesso rurale della famiglia nobile dei Brigido che venne costruito quando nel 1634 la famiglia acquistò la Signoria di Lupogliano e decise di abbandonare il vecchio castello situato sul monte. Il Conte Pompeo Brigido I fu il segretario di stato austriaco. Il suo erede e nipote, Pompeo Brigido II, tra il 1787 e il 1804 fu governatore civile e militare di Trieste. Lupogliano era di proprietà della famiglia Brigido fino all'anno 1883.

La famiglia Brigido introduceva con successo sul proprio possedimento nuovi metodi di produzione, soprattutto nell'ambito di allevamento del bestiame, come per esempio, l'allevamento di pecore di Merino, d'Egitto e d'Angora. Si trattava di un modello ideale del possedimento di quell'epoca e per questo motivo i possidenti istriani mandavano lì i propri eredi per fargli imparare i lavori pratici legati all'amministrazione del podere, all'agricoltura e all'azienda agricola per poter avere, un giorno, amministratori qualificati. Dall'altra parte,i conti Brigido furono ricordati per il comportamento brutale verso i propri sudditi che per questo furono costretti a sollevare rivolte , come quella dell'anno 1847.

Il Castello Mahrenfels

Dal castello Brigido si continua lungo la strada per altri 100 metri fino all'incrocio dove si gira a sinistra. Dopo altri 150 metri, a destra si dirama la strada verso Brest. Continuando per altri 500 metri circa verso Brest, si arriva al cimitero del paese a Mariškići. Dall'ingresso ovest al cimitero ci porta un vecchio sentiero in salita e dopo 500 metri raggiungiamo i resti della fortificazione Mahrenfels. Si può notare che il sentiero in alcuni suoi punti è letteralmente inciso nella viva roccia, e in alcuni punti si notano incavature con regolari distanze, prodotte dalle ruote dei veicoli a trazione animale.
Più della storia di Lupoglav QUI

Vela draga (Draga Grande)

La Draga Grande è monumento naturale di importante valore geomorfologico, nato dalle erosioni provocate dai corsi d'acqua della lunghezza di 3500 m nelle rocce calcaree, che hanno contribuito alla formazione del canyon. Parte dal tunnel Zrinščak e termina a Boljunsko polje, è particolare per le sue rocce appuntite con torri alte tra i 50 e 90 m, alcune delle quali demolite al momento della costruzione del tunnel Monte Maggiore. La parte più alta del canyon si trova a 600 m sopra il livello del mare, mentre il punto più basso a soli 153 metri sopra il livello del mare. Il canyon è ricoperto da una ricca vegetazione di salici, pioppi, faggi e tassi mentre alcune zone hanno caratteristiche tipiche della foresta. Dal 1963 la Draga Grande è una riserva naturale protetta e dal 1998 è patrimonio geomorfologico naturale. Oltre a far conoscere i fenomeni geologici, il sentiero è un ottimo addestramento per l'alpinismo e il free climbing, sport molto praticato in questa zona dal lontano 1931, quando l'alpinista Emilio Comici lo scalò la prima volta. Con il passare del tempo Draga Grande è diventato luogo famoso per arrampicate, dove numerosi alpinisti croati ed europei hanno fatto esperienza.

Alpinismo: Učka e Ćićarija

Situato sotto le pendici del Ćićarija, Lupoglav è un punto di partenza ideale per numerosi sentieri segnalati. L'area del comune comprende anche parte del Parco naturale dell'Učka, che con la sua diversità naturale e la ricchezza del mondo vivente incanta in ogni momento dell'anno. Passando da Lupoglava, Semić, Brest pod Učka o Mariškići vi porteranno alle più belle cime delle nostre montagne, che si estende dalla splendida vista dell`Istria, la baia di Kvarner, i monti Velebit del Gorski Kotar e per una giornata luminosa si possono vedere le Alpi Giulie e le Dolomiti.
Qui puoi trovare la panoramica dei sentieri escursionistici (cartina escursionistica HGSS di Ćićarija).
Informazioni su dove acquistare una carta topografica e turistica di Učka si possono trovare sul sito del Parco naturale dell'Učka.

Grad Pazin Općina Cerovlje Općina Gračišće Općina Karojba Općina Lupoglav Općina Pićan Općina Sveti Lovreč Općina Sveti Petar u Šumi Općina Tinjan

Copyright Central Istria 2020. Privacy e tutela dei dati